Questo sito contribuisce alla audience dilogo Tiscali

Tre luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen

La Danimarca, terra frizzante, fredda ma anche semplice e accogliente, “hygge” come direbbero qui, sembra un luogo appena uscito dalle favole di H.C. Andersen o da un villaggio di Legoland, fatto di mattoncini colorati e finestrelle bianche. È, tra i Paesi Scandinavi, la nazione più mite e, forse anche per questo, quella tra le più visitate dai turisti.

Tre luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen

Copenaghen, capitale di questa terra meravigliosa, offre già di suo moltissime attrazioni e scorci suggestivi da visitare, ma per chi ha tempo a disposizione, il suo hinterland abbonda di luoghi che vale davvero la pena vedere e che sono raggiungibili anche con i mezzi pubblici.

Tra i tanti luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen  la selezione è caduta su tre siti: uno turistico, uno adatto anche ai bambini e uno da visitare “zaino in spalla”.

Dragør, il pittoresco villaggio dei pescatori

Situato a pochi chilometri dall’aeroporto di Copenhagen, Dragør nel medioevo era conosciuto per la pesca alle aringhe ed era uno tra i centri principali per l’esportazione di pesce. Ora questo antico villaggio di pescatori ha trasformato le sue vie in attrazioni per visitatori e turisti che ogni anno si riversano nel suo borgo, nei suoi musei e partecipano alle sue tante manifestazioni.

luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen

Uno scorcio di Dragør. Foto: Silvia Montis

Dragør ti rapisce e ti catapulta in un contesto fiabesco, con le sue casette gialle dai tetti in paglia, o dalle tegole rosse e con le sue stradine ciottolate tipiche medievali. Il centro del villaggio e il suo pittoresco porticciolo fanno di Dragør una meta turistica molto visitata.

Per chi ama lo stile vintage, una volta l’anno viene organizzata la grande fiera mercato che si tiene appena fuori dal paese e vede arrivare migliaia di persone da ogni parte della Scandinavia. Le date si aggirano sempre intorno alla prima settimana di giugno, quest’anno dall’8 al 10, l’ingresso è gratuito e sono previsti più di 500 espositori, oltre alle tante attrazioni e punti di ristoro. Naturalmente tanta buona musica dal vivo e sano divertimento.

Come arrivare: da Copenaghen ci sono diverse soluzioni ma quella più comoda, meno veloce ma senza cambi, è il Bus 350S che parte difronte alla stazione di Norreport, direzione Dragør Stationsplads. Vi porterà direttamente al villaggio. Da qui, per arrivare eventualmente alla fiera mercato, si continua con il Bus 350S direzione Herlev e si scende in Fasanvænget (Møllevej) dopo appena 7 fermate dal centro di Dragør. Dopodiché si prosegue a piedi per 900 mt. Il Dragør Marked, è in Fælledvej 45-61. Per informazioni sulla fiera mercato visitate il sito.

Il parco di Bakken

Tra i luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen, a pochi chilometri dalla città e immerso nei boschi di Dyrehaven, vi è il parco divertimenti più antico al mondo, risalente al 1583, residenza estiva di Babbo Natale e comunemente noto come Bakken (la collina).

Tre luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen

Il parco divertimenti di Bakken, un dei luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen. Foto: Michael Button

Questo parco, oltre ad ed essere un luogo di divertimento immerso nel verde, è anche una sorta di macchina del tempo che vi permetterà di fare un tuffo nel passato poiché conserva quell’atmosfera retrò della Danimarca d’altri tempi. Al suo interno, infatti, oltre alle numerose attrazioni, ai ristoranti e ai tanti giochi, vi è anche un piccolo villaggio-museo in cui fare shopping o bere il tè immersi in un’antica bottega ricreata ad arte, o ancora tagliarsi i capelli dal vecchio barbiere che conserva la poltrona e gli arnesi di una volta.

Il bosco in cui è collocato il parco divertimenti è ricco di passeggiate e viuzze sterrate, alberi secolari e calessi con cavalli che rendono l’intero contesto affascinante e fiabesco, adatto a grandi e piccini. L’ingresso a Bakken è gratuito ma il parco divertimenti è aperto solo in estate, mentre il bosco è visitabile comunque tutto l’anno.

luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen

Il bosco di Bakken, dove si possono fare anche passeggiate in calesse. Foto: Silvia Montis

Come arrivare: Bakken è raggiungibile facilmente con l’STog, linea C direzione Klampenborg. Dal centro di Copenaghen arriverete a Klampenborg in 15 min. Da qui proseguirete a piedi per 900 metri passando tra l’altro in uno dei tratti più suggestivi del bosco.

Per informazioni su Bakken visitate il sito ufficiale.

Pilgrimsrute, il cammino dei pellegrini 

Per gli amanti del walking, del trekking e del viaggio “zaino in spalla”, anche la Danimarca offre parecchi percorsi interessanti tra cui il cammino europeo E.V.3 (chiamato in danese Hærvejen) che, attraversando l’intera Danimarca, Germania e Francia, si ricollega alla principale via Jacobea, la via Francese, che porta a Santiago di Compostela. Attraversando i Pirenei e l’intera Spagna il Cammino di Santiago raggiunge i piedi della cattedrale di San Giacomo e si conclude a Finisterre, al Km. 0, dove anticamente si credeva finisse il mondo.

Una vista della Pilgrimsrute, la via del pellegrino, che fa parte del Cammino di Santiago. Foto: Silvia Montis

Nei dintorni di Copenaghen passa una via secondaria di collegamento alla E.V.3, chiamata in danese Pilgrimsrute, ovvero la via del pellegrino. Un cammino suggestivo tra le campagne e i boschi danesi che potreste fare in piena libertà, seguendo la famosa indicazione della concha (conchiglia in spagnolo) e della freccia gialla su sfondo blu.

Anche se non siete propensi a fare troppi chilometri, questo cammino resta uno dei luoghi assolutamente da visitare nei dintorni di Copenaghen, perciò potereste pensare di farne un pezzetto, giusto per godervi la natura e le bellezze del posto, magari organizzando una bella scampagnata, visto che il luogo è ben attrezzato con aree per il picnic. Il percorso di Værløse, che fiancheggia il lago Søndersø e attraversa il bosco di Ballerup è assolutamente suggestivo e non si può non consigliare.

Il lago è abitato da tante specie protette e non sarà raro incontrare scoiattoli, cervi o volpi e magari anche qualche osservatore di volatili. Le viuzze sterrate sono ben curate e poco scoscese, il bosco è incantevole.

Come arrivare: Per arrivarci basta prendere l’Stog da Copenaghen, linea A, direzione Farum, scendere a Værløse e proseguire a piedi, nella Ballerupvej, per circa un chilometro. Troverete nella via le prime indicazioni con la concha che vi condurranno al lago. Da lì proseguite in cerca dei segnali, affissi sui pali o sui puntelli; tenete gli occhi ben aperti e godetevi il cammino. Mal che vada, se non trovate la via del pellegrino, potrete fare il giro del lago con i suoi circa sei chilometri di percorso immerso nella natura, sarà comunque una bellissima esperienza.

Per informazioni sulla pilgrimsrute potete visitare il sito di riferimento: santiagopilgrimme.dk.

Buon viaggio alla scoperta degli angoli nascosti della capitale danese!

(Foto di copertina Guillaume Baviere)

Previous article

In bicicletta in Danimarca

Ti potrebbe anche interessare