Questo sito contribuisce alla audience dilogo Tiscali

Come muoversi a Barcellona

Come muoversi a Barcellona? Mezzi pubblici o auto? Oppure in moto o in bicicletta? A Barcellona c’è solo l’imbarazzo della scelta perché la circolazione è quasi sempre agevole, qualsiasi sia il mezzo prescelto. Nonostante i barcellonesi ritengano il traffico della loro città esasperante, chi viene dalle grandi città italiane come Roma, Napoli o Milano, lo trova molto più ridotto e ordinato. Grazie al buon clima la capitale catalana è una delle città europee con il maggior numero di due ruote (motorizzate e non) in circolazione e questo obbliga chi è alla guida a fare sempre molta attenzione.

Ecco qualche informazione per capire come muoversi a Barcellona in funzione delle vostre esigenze.

Come muoversi a Barcellona: in auto

Girare Barcellona in auto è comodo, grazie all’ampiezza delle strade (fatta eccezione per i quartieri più centrali), ma può risultare costoso perché i parcheggi a pagamento, benché numerosi, sono abbastanza cari. Le auto della guardia urbana (la polizia stradale) sono numerose e i controlli abbastanza frequenti, specialmente la sera nei quartieri dove si concentrano i locali. Anche la velocità viene controllata sia sulle tangenziali (Rondas) che sulle arterie principali dove sono presenti vari autovelox.

Come muoversi a Barcellona: in metropolitana

Come muoversi a Barcellona MetroA Barcellona la metropolitana è un mezzo di trasporto rapido ed efficiente, in estate dotato di aria condizionata e in inverno di riscaldamento (a volte anche eccessivo). Treni e stazioni sono puliti e le attese sono sempre piuttosto ridotte.

Linee della metropolitana di Barcellona

Barcellona ha 11 linee urbane che collegano in modo abbastanza capillare le varie zone della città, ma che sono gestite da due compagnie differenti: TMB (Transports Metropolitans de Barcelona) e FGG (Ferrocarrils de la Generalitat de Catalunya)

Orari

  • Da lunedì a giovedì dalle 5,00 del mattino alle 24.00h.
  • Il venerdì e la vigilia dei giorni festivi dalle 5.00 del mattino fino alle 2.00h di notte.
  • Il Sabato e la vigilia dell’1 gennaio, del 24 giugno (Verbena de San Joan), del 15 agosto e del 24 settembre circolano tutta la notte senza interruzione.
  • Il 24 di dicembre dalle 5.00 alle 23.00h

Tariffe.

A Barcellona gli unici a non pagare i mezzi pubblici sono i bambini tra zero e quattro anni. Ci sono vari tipi di biglietti e abbonamenti disponibili a seconda delle esigenze dei viaggiatori (ci sono anche abbonamenti speciali per i portatori di handicap, i pensionati e chi ha il sussidio di disoccupazione che si possono consultare qui). La città e la sua periferia sono divise in zone, se si esce dalla zona 1, quella più centrale, i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti variano in funzione del numero di zone da attraversare.

Esistono anche abbonamenti turistici.

image_galleryBiglietto viaggio singolo (billete sencillo): €2,15. Non permette l’uso integrato con altri mezzi pubblici.

image_galleryT10 : 9.95€

In caso di uso frequente dei trasporti pubblici è conveniente acquistare un biglietto T10 che permette 10 viaggi non solo sulle linee della metropolitana (sia TMB che FGC), ma anche su autobus, tram e treni RENFE in zona 1.

Il biglietto T10 vale un anno solare (scade il 28 febbraio dell’anno successivo all’acquisto ma se non è mai stato usato se ne può avere uno nuovo) e non è personale, ovvero può essere usato da più passeggeri contemporaneamente semplicemente passandolo a un altro componente del gruppo dopo averlo obliterato e inserendolo nuovamente nella macchina obliteratrice fino a raggiungimento dei 10 timbri (il display della macchina segnalerà quanti viaggi sono ancora disponibili). Ogni viaggio ha validità di 75 minuti e consente il trasbordo sui mezzi pubblici suddetti . Il T10 è valido sul treno Renfe per l’aeroporto ma non è valido sull’Aerobus (il servizio di bus navetta express dell’aeroporto)

T-Mese. È un abbonamento personale che consente viaggi illimitati per un mese intero su tutti i mezzi. Per una sola zona costa 52.75€.

T-Giovani. È un abbonamento che consente ai minori di 25 anni di effettuare un numero illimitato di viaggi durante 90 giorni dopo la prima obliterazione. Sull’abbonamento compare il numero di documento che certifica l’età. Costo per 1 sola zona: 105€

T-giornaliero. Biglietto personale valido un solo giorno che consente viaggi illimitati nella zona delimitata dalla prima obliterazione (se si devono attraversare più zone il prezzo come sempre aumenta). Costo di una sola zona: 7.60€

T50/30 Abbonamento personale che permette di realizzare 50 viaggi su tutti i mezzi pubblici per 30 giorni consecutivi (validità 75 minuti a partire alla prima obliterazione). Costo per una sola zona: 42.50€

T-Trimestrale. Abbonamento personalizzato e intrasferibile per realizzare un numero illimitato di viaggi nel corso di 90 giorno consecutivi dalla prima obliterazione. Costo per una zona 142€

T 70/30 Come il T10, anche questo abbonamento può essere usato da più persone per realizzare 70 viaggi in un mese dalla prima obliterazione Il costo per una sola zona è di 59.50

 T-12 Abbonamento per bambini tra i 4 e i 13 anni (entrambi inclusi) che permette viaggi illimitati su tutta la rete di trasporti pubblici della città. Costa 35€ e si rinnova automaticamente fino al compimento del 14 anno di età senza costi aggiuntivi. Acquistabile anche online.

Dove acquistare i biglietti e gli abbonamenti di metro e bus

All’ingresso di qualsiasi fermata della metropolitana ci sono i distributori automatici (anche in italiano), utilizzabili con contanti e carta di credito. I biglietti sono disponibili anche in aeroporto, presso gli uffici del turismo, nelle edicole, nei tabaccai e nei punti vendita di biglietti della lotteria. Anche la rete di “bancomat” Servicaixa li vende.

Sugli autobus si possono acquistare solo i biglietti semplici direttamente dal conducente. Il pagamento va fatto in contanti (non si accettano più di 10€)

Alcuni abbonamenti sono acquistabili anche online nel sito TMB

Come muoversi a Barcellona: in autobus
IMG_2315

Gli autobus di Barcellona

La rete di autobus, moderna ed efficiente, copre tutta la città e in alcune vie gode di corsia preferenziale, garantendo una frequenza di passaggio ogni 10-15 minuti. I bus diurni hanno colore rosso, quelli notturni giallo.

Orari:

Bus diurni: dalle 5.00h del mattino alle 22.00h

Bus notturno (NitBus): 17 linee di autobus attive a partire dalle 23.00h circa e con frequenza di 25/30 minuti.

Ci sono autobus che circolano solo nei festivi e altri solo nei giorni infrasettimanali

Per conoscere gli orari esatti di ogni linea clicca qui (anche in inglese)

Tariffe

Il biglietto semplice costa 2,15€ e valgono le opzioni di abbonamento indicate per la metropolitana.

Come muoversi a Barcellona: in bicicletta

Il servizio di noleggio di biciclette pubbliche di Barcellona, chiamato Bicing, è in funzione dal 2007 e da allora non ha mai smesso di estendersi anche grazie alla presenza di numerose piste ciclabili. Pensato per i piccoli spostamenti quotidiani dei cittadini (non per le visite dei turisti), il Bicing ultimamente  è stato integrato anche da 41 postazioni biciclette elettriche sparse in vari punti della città. Di fatto oggi i posti in cui ritirare o lasciare una bici sono numerosissimi in tutti i quartieri. Il Bicing è un servizio riservato ai residenti perché per poterlo utilizzare è indispensabile possedere un indirizzo spagnolo e il DNI (il documento di identità dei cittadini spagnoli) oppure il NIE, il numero di identificazione che si assegna agli stranieri che vivono in Spagna.

Bicing

Una postazione di biciclette a noleggio Bicing

Per usufruire del servizio Bicing occorre avere più di sedici anni e registrarsi sul sito, oppure recarsi all’ufficio abbonamenti  in Plaza Carles Pi y Sunyer, 8-10. A iscrizione avvenutasi nel giro di dieci giorni si riceve a casa la tessera personale che deve essere attivata (online) entro un mese. A partire dal momento dell’attivazione si può prelevare la bici in qualunque punto della città e restituirla in un altro, tenendo però presente che la bicicletta va resa entro due ore per non incorrere in una penalizzazione (di 4,49€ all’ora). Se si ritarda la consegna oltre le due ore per più di tre volte, si perde il diritto all’uso del servizio.

L’abbonamento al Bicing è annuale e costa 47,16 e consente di usare gratis la bicicletta per i primi 30 minuti, trascorsi i quali il costo del servizio è di 0,74€ ogni mezz’ora in più di utilizzo. In caso di scegliere il Bicing elettrico occorrono  14.00€ in più all’anno per integrare l’abbonamento.

Come muoversi a Barcellona: in taxi

I taxi a Barcellona sono moltissimi, si fermano in qualsiasi punto della città con un’alzata di mano e soprattutto, sono meno cari rispetto alle principali città italiane e ciò fa sì che i cittadini li usino con frequenza.

Le auto sono riconoscibilissime (gialle e nere) e hanno una luce verde quando sono libere. Il comune, tuttavia, ha annunciato che per ridurre i livelli di inquinamento dell’aria e fluidificare il traffico cittadino, sta studiando nuove norme che proibiscano ai taxi di fermarsi per la strada, obbligandoli ad attendere i clienti a una fermata dedicata. Per ora, comunque, tutto continua come prima.

In città sono attive e ben funzionanti anche App come MyTaxi e Halo per prenotare il proprio taxi.

Ti potrebbe anche interessare