Questo sito contribuisce alla audience dilogo Tiscali

Singapore, dove il business è di casa

The little red dot (il piccolo punto rosso) è un nomignolo spesso usato dai media o in conversazioni informali per definire la città-stato di Singapore.

Questa definizione si riallaccia alla dimensione geografica del Paese che conta su una superficie di appena 718,3 km quadrati ma rappresenta un piccolo e ricchissimo hub del Sudest asiatico, che offre un ambiente dinamico e competitivo ad imprese e lavoratori.

Singapore in effetti pur essendo una piccola città-stato che conta poco meno di 6 milioni abitanti, è celebre in tutto il mondo per la diffusa ricchezza dei suoi residenti (PIL pro capite $ 87,100), il bassissimo tasso di disoccupazione (2,1%) e la facilità di fare business.

Singapore inoltre è una città molto bella, moderna, pulita, organizzata e sicura, una vera e propria oasi nel cuore Sud Est asiatico situata fra Malesia ed Indonesia ed ottimamente collegata con le principali città europee grazie all’aeroporto di Changi, uno dei più importanti a livello globale.

Inoltre si segnala che negli ultimi anni le strategie governative stanno portando verso la promozione di servizi altamente specializzati, puntando sulla manifattura nei settori di avanguardia come farmaceutico, tecnologie applicate alla medicina, ICT, aerospazio, rinnovabili, ingegneria marittima e di precisione.

Ad oggi costruire una base commerciale a Singapore ha l’obiettivo strategico di espandere la propria presenza nei Paesi confinanti con le più alte potenzialità di consumo, tramite l’allargamento dei canali distributivi e l’accesso ai capitali.

Stabilirsi a Singapore non presenta alcuna difficoltà e ne è prova concreta la presenza di ben 120 aziende italiane sul territorio anche se la città-stato purtroppo è una delle realtà urbane più care al mondo. Nonostante ciò, la città è il luogo ideale per insediare uffici di coordinamento e controllo delle proprie attività commerciali diffuse in tutta l’ASEAN (includendo anche l’India).Singapore

Perché investire a Singapore

Per prima cosa Singapore presenta aspetti assai vantaggiosi per quanto riguarda la tassazione, le persone fisiche residenti sono soggetti ad un’aliquota progressiva che va dal 2% al 20%, i non residenti per i redditi da lavoro sono soggetti alla maggior aliquota applicabile tra il 15% e il 20%. È prevista invece un’aliquota fissa del 20% – per i redditi diversi dai redditi da lavoro – e alle società con sede a Singapore è applicata un’aliquota del 17%.

Vanno poi anche adeguatamente considerate trasparenza delle istituzioni ed in generale la facilità del doing business senza dimenticare che i prodotti del Made in Italy sono molto apprezzati a Singapore, specialmente per tutto quello che riguarda stile, buon gusto ed eccellenza manifatturiera.

Fra questi ci soffermiamo brevemente su tre settori:

Food&Beverage: la popolazione apprezza il cibo italiano ed in effetti sul territorio nazionale possiamo rintracciare decine di ristoranti Made in Italy. La richiesta di prodotti nostrani è dunque consistente anche se qui, come in altre aree mondiali, dobbiamo combattere contro l’Italian sounding, fenomeno che ci sottrae importanti fette di mercato. I nostri prodotti possono essere commercializzati sia nelle grandi catene nei centri commerciali sia attraverso l’estesa rete di piccoli distributori locali;

Prodotti moda-lusso: anche se nel Paese si registra una leggera flessione per quanto riguarda il consumo di beni di lusso la città-Stato ha in programma la costruzione di ulteriori centri commerciali, all’interno dei quali vi sarà una vasta offerta di brand del comparto luxury;

Prodotti e servizi tecnologici: in questo settore le nostre performance vanno decisamente migliorate soprattutto per venire maggiormente incontro alla loro richiesta di alta tecnologia, applicativi digitali, ricerca medico/scientifica e servizi qualificati provenienti dai consumatori locali.

C’è poi da sottolineare l’importanza della GDO: gli abitanti dell’isola passano le loro giornate per strada o all’interno di grandi centri commerciali e infatti, nelle descrizioni degli annunci di vendita delle case è molto rilevante la vicinanza dell’abitazione ai centri commerciali.

In conclusione, Singapore è oggi una realtà che vanta uno dei redditi pro-capite tra i più alti al mondo e che sta sperimentando il fenomeno di invecchiamento della popolazione, elemento che ci dovrebbe far riflettere su quelli che potranno essere i prodotti/servizi maggiormente richiesti in prospettiva futura.

A cura della redazione di Exportiamo.it

Ti potrebbe anche interessare