Questo sito contribuisce alla audience dilogo Tiscali

Scegliere il vino giusto per te? Il test di Angela Loi ti aiuta

Sono tante le persone che amano stappare una bottiglia a tavola ma sostengono di “capirci poco o nulla” e hanno difficoltà quando si tratta di scegliere il vino più adatto. In Germania c’è un sito Internet, Loivini.com, che aiuta i consumatori inesperti a trovare il vino più adatto alle loro caratteristiche attraverso un semplice test. La sua creatrice è Angela Loi, giovane imprenditrice italiana residente a Berlino.

Figlia di italiani emigrati, padre sardo e mamma siciliana, Angela Loi ha vissuto la sua infanzia tra la Sicilia e la Germania, per poi frequentare l’Università a Londra, dove si è laureata in Business & Management. Dopo la laurea, il mondo della finanza le ha aperto le porte. Racconta la protagonista:

A Londra sono rimasta otto anni. Il fatto di parlare bene le lingue, soprattutto il tedesco, mi ha aiutato a trovare lavoro nella City e ad avere una bella carriera nel settore finanziario. A differenza della Sicilia, lì le possibilità di crescere sono tante anche per le donne. Contano molto la passione e il merito e, un po’ come in America, si può sognare di raggiungere qualsiasi obiettivo.

Da Londra a Berlino grazie al vino

Nonostante questo grande amore per la capitale inglese, Angela Loi due anni fa ha lasciato Londra per trasferirsi a Berlino, dove non aveva mai vissuto, e avviare la sua società dedicata al vino. Un cambio radicale che motiva così:

Avevo capito che il lavoro nella finanza mi andava stretto. Ero stanca di stare in ufficio e soprattutto volevo creare un’azienda tutta mia. Sono una persona curiosa e mi piace provare di tutto. Avevo fatto da poco un corso per imparare a scegliere il vino e mi ero appassionata. Questa è stata la molla che mi ha fatto lasciare tutto per trasferirmi a Berlino, una città che non conoscevo, ma la cui fama mi attirava molto. Londra è troppo cara per poter rischiare con un’attività in proprio partendo completamente da zero. Qui invece vivo in un appartamento in centro e faccio tutto da sola. E poi a Londra c’è tantissima concorrenza in ogni settore, ci sono talenti di ogni tipo. A Berlino c’è ancora spazio.

Il progetto iniziale di Angela Loi era affiancare un’enoteca fisica al negozio online, ma si è presto resa conto dell’impossibilità di gestire tutto da sola, perciò ha concentrato le sue energie solo sulla pagina web. Già in fase di progettazione l’imprenditrice ha constatato l’esistenza di molteplici affinità tra il mondo della finanza e quello del vino. Una scoperta che l’ha aiutata a sviluppare nuove idee. Spiega lei stessa:

Entrambi i settori sono molto conservatori e obbligano le donne a lottare di più per essere credibili. Ho capito che quello del vino era un mondo vecchio che aveva bisogno di nuove idee. Così, leggendo i libri del numero uno dei Master Wine americani, Tim Hanni, ho avuto l’ispirazione. Lui sostiene che per scegliere il vino non bisogna soltanto studiare il prodotto, ma anche analizzare il consumatore. Hanni ha messo a punto un test basato su elementi scientifici e psico-sociologici per individuare quale tipo di vino sia più adatto a ogni singola persona e io l’ho utilizzato per il mio sito, anche se ora, con l’esperienza, ne ho sviluppato uno mio.

Un profilo personalizzato per scegliere il vino

Il test di Angela Loi, attraverso otto domande, propone un approccio innovativo al marketing del vino in Germania (il sito è interamente in tedesco). Al termine del test il consumatore riceve un profilo personalizzato in cui emergono le preferenze di gusto e gli vengono raccomandati i tipi di vino più adatti alla sua personalità. A quel punto può decidere di fare l’acquisto. Sottolinea Angela Loi:

Credo che l’e-commerce debba andare nella direzione della massima personalizzazione. E nel settore del vino c’è tanto bisogno di “aria fresca”.

scegliere il vinoEcologista convinta, Angela Loi ha girato mezza Europa in bicicletta per visitare i vigneti dei potenziali fornitori.

Credo che visitare i luoghi in bicicletta permetta di fare esperienze altrimenti impossibili e soprattutto di godersi il viaggio senza fare danno alla natura. Credo che sia importante responsabilizzare le nuove generazioni perché devono sapere che i danni provocati dall’inquinamento poi finiscono anche nei nostri piatti e nei nostri bicchieri.

Il sito Loivini.com è attivo da poco più di un anno e Angela Loi si dice soddisfatta dei primi risultati. All’attività online ha affiancato anche l’organizzazione di degustazioni nei locali e negli eventi aziendali di team building, durante i quali spiega come scegliere il vino in base al genotipo e alla cultura di ciascuno.

A un’imprenditrice che si occupa di vini è inevitabile domandare quale sia il suo vino preferito:

Il buon vino mi piace tutto, non ne ho uno che prevale sugli altri. Me lo ha confermato anche il test che ho fatto su me stessa. Lo stesso vale per il cibo. Fatico a prendere decisioni in qualsiasi campo, non faccio eccezione con il vino.

 

Ti potrebbe anche interessare