Mettere la vita al servizio degli altri, a costo di rinunciare alla propria casa e alle comodità della città, per vivere tra i contadini e sotto la continua minaccia dei controrivoluzionari. È la coraggiosa scelta di Lora in La mia rivoluzione di Katherine Paterson (Mondadori) che a soli tredici anni partecipa alla campagna di alfabetizzazione di Fidel Castro, in cui si chiede a tutti quelli che sanno leggere e scrivere di insegnare agli analfabeti. Siamo nel 1961 a Cuba e un mondo di affetti e scoperte si aprirà nel cuore della protagonista e dei lettori. Da leggere lasciando sciogliere in bocca un pezzo consistente di cioccolato fondente extra, dal gusto pieno e amarognolo.