Questo sito contribuisce alla audience dilogo Tiscali

Vivere a Losanna, la top 5 delle cose da fare e da vedere

La Svizzera è la mia casa da molto tempo, ma dopo anni a Ginevra ho cambiato residenza e son andata a vivere a Losanna. Trasferirsi in una nuova città è sempre qualcosa di elettrizzante e, nonostante le fatiche del trasloco, è stato molto piacevole darsi alla scoperta di questa meravigliosa località, spesso baciata dal sole. Non molto distante da Ginevra, Losanna si differenzia da quest’ultima grazie a un fascino che definirei bohémien.

Un po’ di storia

Vivere a Losanna significa risiedere nella quinta città della Svizzera in termini di grandezza, con una posizione geografica assolutamente magnifica. A partire dal XVIII secolo, Losanna comincia ad esercitare un profondo fascino su scrittori e filosofi e funge da magnete per personaggi dal calibro di Voltaire, Dickens e Byron.

Nel 1798 guadagna l’indipendenza dal cantone di Berna e nel 1803 diventa capitale del cantone di Vaud. Oggi, è una città profondamente viva e ricca di attrattive.

Losanna Ospita la sede del Tribunale Federale (la corte di giustizia più importante del paese) e dal 1915 è anche la sede del Comitato olimpico internazionale. Una volta arrivati con il treno (consigliatissimo lo Swiss Travel Pass che ha ottime offerte per girare in tutta la Svizzera), o con l’auto, l’ideale è girare la città spostandosi con la mini metro «M2» (ogni biglietto costa circa 2.50€ ma presso i distributori automatici è possibile acquistare delle convenienti carte giornaliere).

vivere a Losanna

Il Tribunale Federale

La  top five del vivere a Losanna

1. Spazi verdi

Losanna, dopo Winterthour è considerata la seconda città verde della Svizzera. Oltre i numerosi parchi, situati nel cuore della città (parco Milan, parco Mon-Repos, parco di Vidy e tanti altri), la bucolica distesa del bosco di Sauvabelin è considerata una destinazione privilegiata, con un incantevole lago artificiale e un spazio destinato agli animali, liberi di circolare in tutta tranquillità. Un luogo ideale anche per le famiglie con bambini.

2. Museo Olimpico

Il re dei musei per chi sceglie di vivere a Losanna o ci passa da turista è quello Olimpico. La visita è di quelle irrinunciabili. Situato di fronte al lago, nel comune di Ouchy, come la maggior parte dei musei dei nostri tempi, è interattivo per permette di vivere grandi emozioni.

La storia delle vittorie olimpiche (comprese quelle invernali), è impressa nella pietra e narrata lungo la grande gradinata che connette il lungolago con il museo. Una volta arrivati al sontuoso edificio del Parc Olympique, circondato da un curatissimo parco all’inglese, il viaggio per gli appassionati di sport e non, prosegue con l’impiego di video, filmati di repertorio, medaglie olimpiche, supporti digitali ed una vasta raccolta di cimeli legati ai giochi.

Confesso che, da italiana ho cercato i nostri connazionali e leggere i documenti e vedere i video legati ad Alberto Tomba mi ha suscitato una certa emozione.

vivere a Losanna

Una sala del Museo Olimpico di Losanna

3. La città vecchia

La cattedrale di Notre Dame emerge maestosa dal cuore della città vecchia. La basilica, consacrata da Papa Gregorio X nel 1275, si innalza con stile gotico e presenta un ingresso coronato da statue imponenti e suggestive.

Lungo le strade che si intersecano tra la cattedrale e il vicino castello di St. Marie (che un tempo ospitava la residenza dei vescovi di Losanna), si nascondono molti invitanti localini dove potersi fermare per uno spuntino. In particolare, tra il mercoledì ed il sabato mattina le strade accolgono il mercato della frutta e dei formaggi. Anche se cedo sempre volentieri ad un peccato di gola con i cupcake delle sorelle Melazic.

E se dopo aver scoperto il loro mondo fatato, fatto di dolcini, paillettes ed oggettistica per la cucina, all’improvviso sentite la musica di un forte carillon, non meravigliatevi: è l’orologio di place de la Palud che incanta i turisti ma anche gli stessi abitanti, con una simpatica melodia che riporta ad un tempo lontano ed incantato, sotto lo sguardo vigile di una statua colorata che rappresenta « la giustizia ».

4. Il lago

Il lago è lo stesso che bagna Ginevra (lac Léman) ed offre numerose attività per gli sportivi. Scuola di vela al porto turistico di Ouchy, corsi di windsurf, sci d’acqua, noleggio di pedalò e barche a motore. La CGN (azienda di imbarcazioni della Svizzera francese), offre una varietà di gite in barca per poter visitare in una maniera insolita anche le città limitrofe, come Cully, per esplorare i vigneti del Lavaux. Una sorta di Toscana. Per maggiori informazioni è proprio ad Ouchy che si trova l’ufficio del turismo con personale sempre cordiale e disponibile.

vivere a losanna

5. Il Flon

Chi sceglie di vivere a Losanna non può non conoscere il Flon, quartiere un tempo industriale e oggi, grazie a una rivalutazione urbanistica, trasformatosi in una delle zone più vivaci della città, ricca di locali dove è possibile prendere un aperitivo per poi terminare al celebre MAD, club locale che da sempre regala emozioni con eventi esclusivi e all’avanguardia.

Foto copertina: Gzzz

Ti potrebbe anche interessare