Questo sito contribuisce alla audience dilogo Tiscali

Paola Vitali, l’avvocato di fiducia degli italiani a Barcellona

Vive a Barcellona dal 1996 e le leggi italiane e spagnole in materia societario-commerciale per lei non hanno segreti. Paola Vitali, originaria di Latina, è tra i più stimati avvocati italiani della capitale catalana ed è molto conosciuta tra i connazionali, anche grazie a una spiccata capacità di networking, che l’ha fatta diventare un punto di riferimento per molte imprese italiane già operanti sul mercato spagnolo o in cerca di una consulenza per entrarvi.

Da tre anni l’avvocato Vitali è partner del dinamico e pluripremiato Studio Giambrone, presente in varie città italiane, ma molto attivo anche all’estero, con sedi a in UK, Monaco e in Tunisia, oltre che in piena espansione sul mercato spagnolo. Uno studio che offre una molteplicità di servizi, dal diritto commerciale e aziendale a quello immobiliare o civile, passando per l’arbitraggio interno e internazionale, alla mediazione, al diritto fallimentare e molto altro, con un occhio di riguardo per la clientela italiana, a cui Paola Vitali, che è anche Mediatore e Arbitro nel Tribunale Arbitrale della Camera di Commercio Italiana a Barcellona, si dedica con grande passione.

La incontro nella nuova sede dello studio Giambrone, un vasto appartamento in un elegante edificio storico a due passi dalla centralissima Plaza Catalunya.

Il percorso di vita di Paola Vitali, donna determinata e carismatica, è quello di una professionista che ha saputo costruire una carriera con grande perseveranza e che oggi raccoglie i frutti della sua dedizione, sebbene inizialmente avesse coltivato progetti differenti. Racconta la protagonista:

Ero e sono ancora oggi molto europeista perciò da ragazza la mia ambizione era sviluppare la mia carriera a Bruxelles. Dopo la laurea in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma e una breve esperienza in un istituto privato di Latina come docente di diritto civile e commerciale, i miei piani cambiarono per una questione personale: incontrai il mio compagno, italiano ma residente fin da bambino a Barcellona e mi trasferii in Spagna.

Da Roma a Barcellona

Con un vocabolario minimo di spagnolo, ma con un progetto di vita preciso, Paola Vitali a Barcellona ottiene un master in diritto internazionale e in breve perfeziona lo spagnolo per poter utilizzare al meglio il linguaggio tecnico-giuridico indispensabile nel suo lavoro. Spiega l’avvocato:

Dopo il master mi sono avvicinata all’esercizio della professione di avvocato lavorando come responsabile dell’italian desk di uno studio legale barcellonese. Qui sono rimasta come avvocato indipendente fino a tre anni fa quando ho sentito il bisogno di crescere professionalmente e personalmente. Io opero in una nicchia di avvocati che lavora a stretto contatto con la clientela italiana e questo mi è sempre piaciuto perché mi permette di essere vicina al mio Paese, dove vado spesso.

Barcellona, si sa, esercita un potere di attrazione notevole sugli italiani, sia a livello turistico che come scelta di vita. Non è un caso che negli ultimi quindici anni i connazionali siano aumentati in modo esponenziale, cosa da un lato positiva, ma parallelamente creatrice di maggiore concorrenza. Commenta Paola Vitali:

La crescita degli italiani a Barcellona ha comportato l’aumento dei profili simili al mio. La crisi poi non ha risparmiato nessuno e anche noi avvocati, come tutti i professionisti, la abbiamo avvertita. C’è stato un cambiamento di profilo delle pratiche: prima erano molte di più quelle relative agli investimenti in Spagna, poi, purtroppo, sono cresciute quelle dedicate ai contenziosi o alle situazioni fallimentari. Il momento dettava quelle esigenze.

Per far fronte alla competitività crescente Paola Vitali che è tra i legali di fiducia del Consolato Generale d’Italia a Barcellona, non si è risparmiata sul fronte delle relazioni pubbliche, coltivando tutti i canali che le permettono di restare in contatto con la comunità tricolore, come la storica Casa degli Italiani di Barcellona e l’Istituto italiano di Cultura, oltre alla già citata Camera di Commercio Italiana.

Paola Vitali

Mamma e professionista in carriera

L’impegnativa carriera di avvocato di Paola Vitali, madre di due adolescenti, si è ancor più intensificata con l’ingresso, come partner, nello studio Giambrone. Un passo decisivo compiuto con grande consapevolezza ed entusiasmo. Racconta la protagonista:

Nello studio in cui lavoravo credevo di avere dato il massimo e non vedevo opportunità di crescita dal punto di vista personale né professionale. Cominciai la ricerca di nuove opportunità e incontrai la proposta dello studio Giambrone, che sposai completamente perché ha una vocazione internazionale molto forte. A Barcellona siamo in otto, con una grande diversificazione di competenze e di clientela. Il fatto di essere partner mi ha fatto crescere molto perché mi occupo anche di una parte di management che prima non affrontavo, oltre che del marketing offline dello studio.

La scelta di Paola Vitali si è rivelata vincente e, grazie a una grande passione per il proprio lavoro, le soddisfazioni non mancano. Spiega l’avvocato:

Del mio lavoro mi piace molto la relazione professionista-cliente. Cerco sempre di mantenere un rapporto prossimo e diretto, di capire quali sono le necessità specifiche e di accompagnarlo nel suo percorso in Spagna dall’inizio alla fine. Anche se ho collaboratori che mi aiutano, cerco di essere sempre in contatto personale con i miei connazionali. Mi sento più coinvolta, perché in certi momenti la nostra cultura, il nostro modo di pensare emergono e ti fanno sentire vicina all’Italia anche se vivi all’estero.

Nonostante le difficoltà, comuni a molte professioniste, nel conciliare carriera e famiglia, Paola Vitali è riuscita a superare gli ostacoli,  tra cui la separazione, che per un momento le ha fatto persino pensare di voler tornare a Roma:

Ho avuto l’impulso di rientrare in Italia, ma una serie di circostanze personali e soprattutto il fatto di avere due figli che sono nati a Barcellona e la cui vita è da sempre in questa città, mi hanno fatto decidere di restare. Barcellona mi ha dato e continua darmi tanto. Qui si vive bene, so che siamo invidiati da tanti connazionali.

In cerca di creatività

Benché ami molto il suo lavoro e non perda occasione per ribadirlo, Paola Vitali rivela tutta la sua italianità quando viene interpellata sugli aspetti che apprezza meno della sua professione:

Il lavoro di avvocato è molto normato, disciplinato, rigido per molti aspetti. Mi manca un po’ la creatività, perché necessariamente deve mancare. Certo, la si può trovare nella maniera di risolvere una questione di un cliente, ma caratterialmente mi va stretto il fatto che mi devo sempre muovere per leggi e normative ben chiare. Non nascondo che qualche volta questo desiderio di creatività è stato così forte che ho anche pesato di cambiare mestiere. Mi è sempre piaciuto il settore della moda, ma anche l’idea di gestire un negozio di decorazione d’interni. Ma sono solo fantasie…

L’esigenza di dedicare un po’ più di tempo a se stessa, invece, non è una fantasia, ma un sogno che Paola Vitali coltiva, sperando di poterlo realizzare in tempi brevi:

Più che un sogno, il mio è un obiettivo. Vorrei riscoprirmi come persona e poter fare tante cose, anche semplici, come la lettura di un libro o a una passeggiata in spiaggia. Senza mai perdere di vista le mie responsabilità personali e professionali, ovviamente. Da due anni faccio molto yoga e mantengo tutta la vita sociale che riesco. Mi piacciono il cinema, il teatro la musica, ma il tempo che ho a disposizione è davvero poco.

Ti potrebbe anche interessare